Castello Arechi

Salerno è stata per tre secoli una capitale longobarda: fu Arechi II, principe longobardo, a trasferire la capitale del ducato da Benevento a Salerno. Per vivere a Salerno scelse una fortezza a 300 metri di altezza sul livello del mare che era lì fin dai tempi dei romani. Arechi la fece rinforzare creando un castello praticamente inattaccabile, unico nel sud dell’Italia. Ad Arechi II, quindi, fu necessario solamente rafforzare il maniero, e inserirlo in un sistema difensivo urbano più articolato. Dopo essere stato fortezza normanna e poi aragonese, fu completamente abbandonato durante il XIX secolo. Oggi ospita un museo medievale con armi, monete e ceramiche che raccontano la storia di Salerno e dei suoi antichi mestieri. Il Castello di Arechi merita una visita anche solo per il panorama che si ammira che va dalla Costiera Amalfitana fino alla Calabria.